Ultima modifica: 4 novembre 2018

Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) 2016-2019

Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) è il documento che ogni scuola predispone per presentare il servizio e le attività da realizzare nel succesivo triennio scolastico e che descrive l’identità culturale e progettuale dell’Istituto. La principale norma di riferimento in materia è il DPR 275/1999, modificato poi dalla L.107/2015.

In origine il Piano era un documento di pianificazione didattica declinato annualmente, orientato dall’Atto di Indirizzo del Consiglio di Istituto, elaborato dal Collegio dei Docenti ed infine “adottato” dal Consiglio di Istituto. Ora il Piano, divenuto triennale, oltre ad essere un documento di pianificazione didattica a lungo termine, diventa anche essenziale strumento strategico-gestionale, ovvero di previsione e programmazione del fabbisogno di risorse umane e materiali.
Per questo, come previsto dalla Legge 107/2015, il Piano è orientato dall’Atto di Indirizzo delle attività della scuola, delle scelte di gestione e amministrazione redatto dal Dirigente scolastico, viene elaborato dal Collegio dei Docenti ed infine “approvato” dal Consiglio di Istituto.

Il PTOF rappresenta quindi la carta d’identità della scuola, identità culturale e programmatica. A partire dalla descrizione dell’identità venutasi a consolidare, individua, attraverso attente procedure valutative, la parte programmatica e gli obiettivi di miglioramento definiti nel Rapporto di Auto Valutazione e nel Piano di Miglioramento. Il PTOF della scuola non è quindi solo la fotografia dell’identità esistente, ma impegna la struttura organizzativa dell’ istituto e le sue risorse in modo dinamico verso obiettivi di miglioramento e consolidamento.

Riassumendo, il PTOF è quindi il documento con il quale la scuola:

  • esplicita le proprie scelte formative e didattiche, tenendo conto sia delle risorse umane e materiali, sia della domanda formativa che emerge dal territorio;
  • attiva al suo interno la condivisione delle scelte fondanti, favorendo la coesione e l’unitarietà dell’azione delle diverse componenti, pur nella specificità dei diversi ruoli;
  • definisce gli impegni che intende assumersi;
  • informa l’utenza del servizio offerto;
  • valuta la qualità del servizio;
  • ridefinisce le scelte effettuate per migliorarle e/o adeguarle a nuove esigenze.

Pur avendo validità triennale, il PTOF può essere aggiornato annualmente in base alle mutate esigenze della scuola. La procedura per aggiornare annualmente il P.T.O.F. prevede:

  • l’atto di indirizzo del dirigente scolastico, che ne indica le linee guida;
  • l’elaborazione del documento da parte dei una commissione di lavoro appositamente nominata;
  • la delibera da parte del Collegio dei docenti;
  • l’approvazione da parte del Consiglio di Istituto.

Di seguito si pubblicano i seguenti documenti: